EN IT ES

Logistica 4.0 – cos’è e come migliora il tuo magazzino

Ad ogni domanda una risposta. Per il contesto dell’Industria 4.0, che richiede flessibilità dei processi e personalizzazione dei prodotti, la risposta sta nella logistica 4.0.

Per dirla con parole povere e più facilmente comprensibili, logistica 4.0 significa nuovi sistemi di stoccaggio, movimentazione e trasporto delle merci, siano essi materie prime, semilavorati o prodotti finiti.

Entrando più nello specifico, invece, si tratta di una gestione della catena di distribuzione (la supply chain), che si avvale dei paradigmi dell’Industria 4.0, sfruttando e beneficiando di tecnologie quali automazione, realtà aumentata, cloud computing e analytics, per migliorare processi e performance.

Robotica, IoT e big data anche al servizio della logistica di magazzino, in definitiva.

L’evoluzione della logistica

“Una pianificazione, implementazione e controllo efficiente del flusso di stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo, con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti”.
Se volessimo sapere di cosa parliamo, quando tiriamo in ballo il concetto di logistica, ci basterebbe attenerci a quanto riportato sopra.

La logistica 4.0 è la naturale evoluzione – o la naturale digital transformation – per un settore in continua evoluzione, grazie alla diffusione sempre più capillare delle tecnologie che stanno rivoluzionando ogni settore industriale.

Il salto di qualità, e dunque i cambiamenti portati dalla logistica 4.0, è riconducibile e individuabile in 3 assi portanti:

  • Automazione fisica: che può essere a sua volta completa ma anche ibrida o assente, nel caso di processi svolti parzialmente o totalmente a mano;
  • Connessione: dalla quale dipende la capacità di raccogliere e trasmettere dati per permettere ai sistemi moderni di movimentazione di estrapolare informazioni utili dalle merci stesse, quasi come se potessero comunicare.
  • Processo decisionale: ovvero la capacità delle macchine di aumentare il proprio livello di automazione decisionale, senza bisogno di interventi esterni ma solo grazie all’interpretazione del contesto. Così, in base ai dati elaborati, le macchine possono adattare le loro azioni ai casi specifici.

Benefici della Logistica 4.0

Dopo un po’ di teoria entriamo nella pratica.

Produttività, tracciabilità e costi. Se sei un’azienda, e se vuoi sapere quali benefici possa portare con sé la scelta di operare una transizione digitale della logistica del tuo magazzino, vuoi certamente sentire parlare di vantaggi.

Innanzitutto maggiore produttività data da una movimentazione più efficiente delle materie prime. Un flusso con meno interruzioni non può infatti che incrementare la produttività.
La grande disponibilità dei dati raccolti da un sistema di questo tipo può inoltre dare una grandissima mano nel tenere traccia di ogni elemento e ogni processo. Questo equivale a una maggiore tracciabilità, che si traduce anche in incremento della sicurezza.

Dulcis in fundo, l’utilizzo di un sistema centralizzato per le attività logistiche e di trasporto di un’azienda, migliorandone l’efficienza, consente una notevole riduzione dei costi.

Tra le altre cose, poi, un sistema di logistica 4.0 per il controllo dei processi industriali consente alle aziende produttive una minimizzazione del rischio di scarsità preventiva di pianificazione, di velocizzare i trasporti e di ottimizzare la catena di approvvigionamento.
A giovarne è peraltro anche la sostenibilità delle aziende, che aumenta in virtù di un minor impatto ambientale dell’intero processo produttivo.

Per le aziende che decidono di investire in soluzioni tecnologiche per la logistica 4.0, poi, l’elenco dei benefici non finisce qui. Mancano infatti ancora all’appello: l’aumento dell’efficienza e della flessibilità; una migliore visibilità delle merci; il risparmio di spazio; la riduzione degli errori umani; un pieno controllo dell’inventario e delle giacenze.

Logistica 4.0 e magazzini

L’ottimizzazione del luogo in cui le merci vengono stoccate e conservate consente rapidità delle consegne, maggior livello di servizio al cliente finale e un non trascurabile risparmio in termini di tempo e denaro.

È questa la ragione alla base della gran mole di trasformazioni che, nel corso degli ultimi anni, sono state pensate, progettate e applicate alla logistica di magazzino.

Mettendo piede in un magazzino 4.0 sarà innanzitutto necessario immaginare carrelli a guida autonoma in grado di scansionare e avere una visione globale delle loro aree d’azione. Grazie a un sistema di sensori per il rilevamento reciproco tra carrelli e scaffali, le macchine robotiche che compongono la linea automatizzata sono in grado di riconoscere gli spazi a loro disposizione e di reagire di conseguenza.

In quest’ottica non possiamo che parlare di Cobot, i robot collaborativi in grado di lavorare al fianco dell’essere umano anche in spazi ristretti o complessi, come possono essere i magazzini.

La robotica collaborativa è peraltro il fulcro della ricerca tecnologica di TOD System che, dal 2019, studia soluzioni robotiche personalizzate capaci di semplificare i processi aziendali o industriali massimizzandone i risultati.

Frutto di questa ricerca è todrobot TR1, un mobile cobot -sviluppato a partire dalla combinazione dei migliori prodotti disponibili sul mercato- in grado di automatizzare i processi logistici e intralogistici, consentendo agilità ed efficienza nelle operazioni di picking and place, grazie a un braccio meccanico innovativo, una portata eccellente (fino a 250kg) e un ingombro ridotto.

Grazie a sistemi ottici intelligenti, todrobot TR 1 è in grado di rilevare la posizione dei target e di elaborare le coordinate spaziali, verificando la capacità di raggiungere tali posizioni e fornendo le indicazioni spaziali sul percorso da seguire. Presenteremo todrobot TR1 a Tecna 2022.

Inserire i robot in magazzino non significa però sostituire il capitale umano, piuttosto costruire un sistema misto in grado di ottimizzare i processi produttivi.

Software di automazione dei magazzini

Nell’organizzazione delle diverse fasi produttive richiede infine una rilevante importanza l’utilizzo dei software WMS per la gestione del magazzino.

Si tratta di sistemi in grado di gestire attività come: ricevimento merci; mappatura e stoccaggio; picking; spedizione e movimentazioni interne.

Anche in questo TOD System fornisce smart WMS con in dote kit IRM (Intelligent Management System) in grado di coordinare da remoto la movimentazione dell’intera struttura.